Valeria Fedeli

E’ nata a Treviglio (Bg) e cresciuta in provincia, in un territorio operoso e attivo. Finite le scuole si trasferisce a Milano dove consegue il diploma di laurea in Scienze Sociali, presso UNSAS.

In quegli anni incontra il movimento studentesco, il femminismo e poi la Cgil.

«La passione politica, la voglia di battersi per le donne e per il cambiamento democratico erano già parte di me».

Dopo un lungo percorso all’interno del sindacato diviene segretaria generale della Filtea, la categoria tessile della Cgil‬, dal 2000 al 2010, poi vice segretaria della Filctem, categoria cha ha unito i lavoratori chimici, tessili e dell’energia. E’ stata inoltre Presidente del sindacato tessile europeo (European Trade Union) e dal 2012 è vice presidente del sindacato europeo dell’industria. Ha contribuito alla definizione delle Linee guida di politica industriale per la competitività della Moda italiana, partecipando anche al Tavolo per lo sviluppo del MadeinItaly‬. Ha operato, in sede europea, per le politiche di reciprocità tra Europa e Cina e per la lotta alla contraffazione. Nel 2006 il WallStreetJournal‬ si occupò di lei:

“La donna che sta cambiando il tradizionale pensiero dei sindacati nella lotta contro la crescente competizione asiatica”.

Da sempre attenta ai diritti, alle libertà e all’autonomia delle donne, è tra le fondatrici del movimento “Se non ora quando?”. Vorrebbe introdurre nelle scuole e nelle università l’educazione di genere:

«Alle elementari i libri parlano di bambine che cucinano o cullano le bambole e di maschietti che giocano con le costruzioni, eppure in orbita mi pare ci sia una donna…»

Dal 15 novembre 2012, dopo trentaquattro anni in CGIL, è Vice Presidente di Federconsumatori‬. Eletta senatrice nelle politiche italiane del 2013, il 22 marzo 2013 viene eletta Vicepresidente del Senato‬ della Repubblica.

Dopo averci onorato della sua presenza in occasione della presentazione del nostro Libro Bianco al Senato, l’On. Valeria Fedeli sarà con noi anche ad EcoFuturo‬, per contribuire alla tavola rotonda sull’Energia di sabato 5 settembre.