Stefano Vignaroli

E’ nato il 5 agosto 1976, a Roma (Massimina), vicino alla discarica di ‎Malagrotta‬, dove continua a vivere e a lottare per la difesa del territorio.

Ha conseguito il diploma all’Istituto Tecnico Industriale ed ha frequentato la facoltà di Scienze politiche; ha interrotto gli studi universitari quando ha cominciato a lavorare in RAI, come tecnico di Produzione TV.

Il suo attivismo civico è iniziato molto prima dell’attività politica e parlamentare, fin da quando è un semplice cittadino in lotta contro la ‎discarica‬: entra nel Comitato di Malagrotta, in cui fa parte del Consiglio direttivo, è socio promotore e fondatore dell’Associazione di quartiere #Massimina.it e iscritto al Circolo della Decrescita Felice‬ di Roma.

«Mi sono sempre interessato ai problemi relativi all’ambiente e al bene comune ed ho sempre pensato che, oltre alla protesta, avrei dovuto cambiare il mio stile di vita quotidiano che mi faceva produrre troppi rifiuti. Nel mio giardino ho posizionato una compostiera autoprodotta che ho messo a disposizione di tutti i vicini, affinché si diffonda la buona pratica del compostaggio domestico.»

Vince il Premio ‎Personaggio Ambiente 2014‬, grazie ad una votazione popolare, che l’ha scelto tra 20 candidati che hanno svolto un ruolo di rilevanza per l’ambiente attraverso la proposizione di idee, pratiche, politiche, imprese, selezionati da un Comitato Tecnico, costituito da direttori e giornalisti di testate giornalistiche ambientali e non, responsabili di siti tematici e blogger italiani.

Attualmente è un parlamentare Deputato della Repubblica Italiana e ricopre la carica di VicePresidente della Commissione bicamerale di Inchiesta del Ciclo Illecito dei Rifiuti (Ecomafie‬).