Paolo Cacciari

Attivista, giornalista, ha collaborato con numerose testate tra cui ilManifesto e l’Unità. Ha svolto diversi incarichi pubblici elettivi.
Dal 1976 al 1985 come consigliere comunale, assessore e vicesindaco (dal 1982 al 1985) del Comune di Venezia.
E’ stato inoltre assessore all’Ambiente e al Centro pace del Comune di Venezia dal 2001 al 2005 dando vita al progetto “Cambieresti?”.
Consigliere regionale dal 1990 al 2000, approda poi indirettamente in Parlamento nel 2006.
E’ co-fondatore dell’Associazione Nazionale della Decrescita (www.decrescita.it).
Ha scritto numerosi saggi, fra i quali “Pensare la decrescita” (2006) e “Decrescita o barbarie” (2008), “Agire la nonviolenza” (2004), “Sulla comunità politica” (2007) e “Vie di Fuga” (2014). Ha curato “La società dei beni comuni” (2010) e “Viaggio nell’Italia dei beni comuni” (2012). É coautore di “Immaginare la società della decrescita” (2012).
Collabora con il sito www.comune-info.net.
Il suo ultimo lavoro è “101 piccole rivoluzioni. Storie di economia solidale e buone pratiche dal basso” nel quale documenta nuovi modelli di convivenza fondati su sistemi economici più sostenibili, sia sotto l’aspetto ambientale che sociale. Azioni e attività diffuse, spesso piccole e limitate, che hanno però in sé la potenzialità di cambiare in profondità i modi di pensare e i comportamenti perché riconducono la vita degli individui e le relazioni umane in un contesto di responsabilità, di collaborazione e di sobrietà.